Seleziona una pagina

Quanto è importante la tua storia? Tantissimo. È come un ponte che crei con  il tuo pubblico.

Solo raccontando qualcosa di te attraverso lo storytelling sarai in grado di far breccia nelcuore dei tuoi clienti. Perché è importante la storia? Prima cosa: è personale, nessuno potrà averla uguale alla tua. Si possono copiare le strategie, non il vissuto che sarà sempre soggettivo. Ed il segreto sta proprio in questa soggettività che consente agli altri di immedesimarsi. Prima ancora del prodotto, è la storia, con tutte le connessioni empatiche che crea, a far innamorare il cliente.

Molte tecniche consentono di sviluppare lo storytelling, oggi te ne vedremo una. Ma prima un trucco. Ci nutriamo di storie e le vogliamo soprattutto vedere. Quindi, ogni volta che racconti, cerca anche di mostrare. Di arricchire la narrazione con immagini ed esempi che si imprimano nella mente del tuo ascoltatore. Non chi ascolta ma chi vede ricorda. Segnatelo! Tra “ero incazzato” ed “ero talmente arrabbiato che mi fumavano orecchie”, quale frase ti colpisce di più? La seconda, la stessa che ricorderai.

La V di vita

Ma veniamo alla tecnica della V.

All’estremità superiore del braccio sinistro della V inserisco la mia azienda oggi, chi sono diventato. All’estremità destra la mia mission. Alla base la parte peggiore: i miei fallimenti.

Parto da sinistra. Io, Matteo Barberi, dove mi trovo oggi? Nell’ultimo anno, insieme al mio team, ho formato oltre 800 persone, ho chiuso con un più 42% di fatturato, ho stretto relazioni con i più grandi formatori in Italia e creato un metodo che mi consente di scegliere i miei clienti.

Non è sempre stato così. Se torno indietro di 4 anni, la situazione era ben diversa. Molto difficile. Al mattino faticavo ad alzarmi, coprivo gli occhi con le coperte per non vedere che era giorno. Non sapevo come risolvere i problemi. Era un momento buio: chiedevo aiuto e l’unica cosa che ricevevo erano porte in faccia. Avrei voluto tirare la scrivania addosso alle persone che mi dicevano no. Sembrava tutto grigio, finché ho capito che, per ripartire, dovevo investire su di me, sulla mia conoscenza e sulle competenze.

Così sono rinato dalle mie ceneri, come la fenice di Harry Potter. Ho ripreso le redini della mia attività, ho costruito un gruppo e sono tornato in sella.

Perché renderlo pubblico? Se voglio entrare davvero in empatia con i miei contatti, devo dimostrare che anche io ho fatto fatica, che non sempre sono stati rose e fiori.

Adesso posso passare al braccio destro della V, la mia missione: consentire a tutti di spiegare le ali, per volare col proprio business, che è poi lo scopo del mio marketing facile.

L’esempio della mia carriera, sintetizzata dalla V dello storytelling, ti fa capire come nasce e si sviluppa un racconto e il rapporto intimo che genera con l’audience. Avere il coraggio di mettersi a nudo premia, puoi farlo anche tu.

Marvel docet

Non è un caso che ci innamoriamo di personaggi come Superman o Batman. Sono supereroi con un passato difficile, che hanno fatto di una sconfitta, una tragedia, una sofferenza la loro forza. Batman ha trasformato la morte dei suoi genitori in una rinascita, sottoforma di uomo pipistrello. Lo stesso Superman: la distruzione della sua civiltà a Krypton lo ha reso forte.

Anche nella realtà ogni big ha avuto problemi, ma solo chi li ha dichiarati è entrato nel cuore della gente. Elon Musk, ad esempio, 5 anni fa non riusciva a pagare l’affitto.

Se io do fiducia al mio pubblico, il pubblico la darà a me. Questo è il messaggio sotteso dallo storytelling che muove il mondo e sempre più le politiche aziendali.

A presto da Matteo Barberi, allenatore del marketing

Non perderti il ns. evento gratuito 11 aprile a Milano
“Rilancia il tuo business in 3 mosse”. ISCRIVITI SUBITO https://milano.marketing-facile.it/registrazione_corso

ultima modifica: 2019-03-18T16:43:41+00:00 da Matteo Barberi

Pin It on Pinterest

Shares
Share This