Seleziona una pagina

“Datemi una leva e vi solleverò il mondo”. La leggenda attribuisce al grande Archimede questa frase che racchiude in sé la centralità e la salienza di una scoperta che ha davvero rivoluzionato la storia. Ma le leve non sono solo quelle fisiche. Se ne parla anche nel marketing che, come spesso capita, usa un termine inglese per definirle: trigger.

Con la parola trigger ci riferiamo a tutti quegli stimoli che invitano, anzi spingono il cliente o il contatto a compiere una determinata azione.

L’urgenza

Quando lanci un prodotto o un servizio, ad esempio, puoi decidere di dare una scadenza all’offerta. In questo caso la scadenza, un termine temporale, è il nostro trigger. Sfruttandola fai leva sull’urgenza, sulla limitata disponibilità di tempo nel compiere una determinata azione. Un acquisto ad esempio. Quante volte ti sarà capitato di imbatterti in situazioni del genere: “hai tempo fino a domani”, “l’offerta sta per scadere”.

La scarsità

Simile all’urgenza, ma se possibile di maggior effetto, è la scarsità. “Sono rimasti solo 10 posti, affrettati!”. Booking è un maestro in questo. Facci caso: c’è sempre qualcun altro che sta per soffiarti il b&b dei tuoi sogni o qualcuno che ha appena scelto proprio la camera alla quale sei interessato. Mettendo nero su bianco la scarsità del prodotto o servizio, il sito esercita una pressione psicologica non indifferente che ti porta ad agire immediatamente, senza pensare troppo, sull’onda dell’emotività. Del resto l’avversione alla perdita è parecchio persuasiva.

Il lancio

Anche il lancio è un trigger. Mi riferisco alla finestra che resta solo per tre giorni: passato il periodo scompare e chi s’è visto s’è visto. Puoi sfruttarlo anche tu, qualsiasi sia il tuo settore. I ristoranti lo fanno quando dicono che si mangia solo in due spazi temporali, dalle 19.30 e dalle 22, e con un menù unico. Limitano la scelta e ti mettono pressione. Ormai l’hai capito, viviamo circondati dalle leve che, in modo sibillino, ci portano a fare quello che vogliono.

ultima modifica: 2019-02-06T14:33:33+00:00 da Matteo Barberi

Pin It on Pinterest

Shares
Share This